AVVERTENZE PER I LETTORI

POP, LURE & JIG, TRAVEL and LURE BUILDING

martedì 26 luglio 2011

DUO PRESS BAIT 175 SAIRA, THE CUDA KILLER

La prima volta che ho visto in foto quest'esca mi è subito venuta in mente la pesca veloce al barracuda sulle flats tropicali, usandola magari come un needlefish skippato sopra il pelo dell'acqua... in realtà si è rivelata molto più versatile e gustosa di quanto avessi previsto.
I dati di fabbrica prevedono 50 grammi di peso e una lunghezza di 175 mm con una struttura molto slim; i pesi distribuiti in maniera molto oculata la rendono decisamente mobile e presenta un ondeggiamento molto pronunciato in fase di caduta.
Col suo peso e la sua forma aerodinamica si lancia a distanze siderali, potendo coprire rapidamente tanta acqua.... cosa a dire il vero non sempre facile perchè i nostri pesci dentuti ne hanno interrotto molto spesso il cammino.
Nel combattimento poi nessun problema, l'armatura è molto robusta, presentando rinforzi nei punti giusti e rendendo l'esca assolutamente sicura anche con avversari ben più impegnativi dei barracuda; con la sorellina Pressbait HD125 ho avuto in passato ragione anche di bei tonni yellowfin da una ventina di kg su treccia da 50 libbre, quindi mi pare assolutamente affidabile.


La lunghezza elevata poi ci consente di evitare il cavetto d'acciaio senza eccessivi rischi, dato che il barracuda solitamente attacca la parte posteriore delle prede in fuga e raramente arriva a ingoiare completamente tale artificiale o a attaccarlo di testa.... può capitare ma non è frequente e problematico come con esche più compatte.


A questo punto non resta che provarla su altri avversari; sarei curioso di proporla agli amati/odiati king mackerel, ai wahoo, a tunnidi vari e forse anche ai pesci vela... si preannunciano prove interessanti.