AVVERTENZE PER I LETTORI

POP, LURE & JIG, TRAVEL and LURE BUILDING

venerdì 23 marzo 2018

WIRE ASSIST HOOKS

Prossimo viaggetto pescherò profondo, almeno quella è l'intenzione, il che significa possibilità di big dogtooth e certezza di squali; del primo si dice che non taglia, ma in realtà mi è successo col pesce a vista e quindi senza errori di identificazione, e devo dire che su un pesce grosso a combattimento finito brucia, quello che è strano è che succeda a volte sì e a volte no, credo dipenda da eventuali denti scheggiati durante il combattimento; i secondi non sono molto amati in genere ma io li trovo dei gran combattenti e ho sempre piacere di confrontarmi con loro.
Ecco quindi la necessità, dal mio punto di vista, di avere assist a prova di taglio, per quanto a volte sembrino ridurre la quantità di abboccate, ma forse meglio pochi presi che tanti persi; del terminale in acciaio sopra il jig cercherò di fare a meno, dato che quello realmente riduce l'attrattiva dell'esca.. speriamo di essere fortunati e avere qualche buona allamata.

Next trip i will try jigging in very deep water looking for doggies, but that means also shark encounters;  many fishermen say that dogtooth doesn't cut assist and leader, but I saw it happen at boatside and I can grant it is realy disappointing to loose a big fish after a long fight almost won, I guess it depends on some broken tooth with cutting edges, maybe due to jig impact as I also had fishes with leader deep in the mouth and no problem for the nylon, but better safe than sorry; shark by the other side are not very wellcome by many, but I always love to fight some of them, especially if big one.
So I have the need of uncuttable assist, even if sometimes they seem to reduce the number of hits, but in some situations it is better few landed than many lost in my opinion.
I will try to avoit the wire leader ahead of the jig as that definitely reduce strike numbers ... and hope.




martedì 20 marzo 2018

PEACOCKS OF MATAVEN


Dopo aver pescato in lungo e in largo per il pianeta non poteva mancare un'avventura a peacock bass, teatro di questo nostro viaggio è stato il rio Mataven, affluente dell'Orinoco nella selva Colombiana.
Il viaggio è stato lunghetto, Bologna-Madrid-Bogotà, notte nella capitale, volo interno su Puerto Inirida, serata in un piccolo ma ottimo resort e l'indomani alcune ore di navigazione, prima sul grande fiume con barca rapida e poi sul nostro rio con le barche dei locali, indios di etnia Piaroa che detengono tutti i diritti di pesca del Mataven e lo amministrano con grande oculatezza e attenzione per la salvaguardia di un'importantissima risorsa turistica: pochi gruppi sono permessi ogni anno, il C&R è totale e vige l'obbligo di ami singoli per tutelare al massimo il pesce.
Va da se che il popolamento di queste acque è pauroso, sia come taglie che come quantità, pesci da 20 libbre sono comuni e catturati praticamente tutti i giorni; tre specie di "Chicla"sono presenti, il grande temensis, l'onnipresente butterfly e il caratteristico orinocensis; se il primo è facilmente distinguibile, confesso di avere fatto una certa confusione tra le altre due specie, piuttosto simili nella loro variabilità.
La location dove alloggiamo è spettacolare, un campo tendato confortevolissimo su una spiaggia incantevole, nulla è lasciato al caso, docce, bagno, tende comuni per cenare, elettricità che non manca mai e una crew assolutamente attenta e preparata... la birra fesca non è mai un problema.

Having fished well around the world, I couldnìt miss the chance to target Peacock Bass, and this time we went on the Mataven river, an Orinoco tributary in teh Colombian jungle.
The trip has been long, bologna-madrid-Bogotà, a night in the capital and then fly again to Puerto Inirida, another night in a very nice resort and the day after some hours of navigation, first on a fast boat on the big river and then on the skiff of the local guides, belonging to the loca tribe of Piaroa Indios who own the fishing rights on the Mataven and administer it all with great respect to a great touristic resource: few groups of fishermen are allowed every year, total C&R is the policy and single hooks instead of trebles are mandatory to avoid damaging the fishes.
That said, the fish population in this water is astonishing, both in numbers and sizes, 20 pounder are common and caught basically every day: there are three "Chicla" species, the big temensis, the everpresent butterfly and the carachteristic orinocensis; if the first specie is easily to recognize, I made a bit of confusion on the two lesser species as they look quite similar to my untrained eyes.
Lodgement location is a spectacular tent camp on a sandy beach, everything is well projected and kept, with showers, bathroom, common spaces to dine and electricity in every monet to aliment, fans, fridges and so on.. cold beer is never a problem.