AVVERTENZE PER I LETTORI

POP, LURE & JIG, TRAVEL and LURE BUILDING

martedì 17 aprile 2012

RIO CORUBAL, GUINEA BISSAU - GENNAIO 2012

Un viaggio un po' insolito per le mie abitudini, infatti dopo una settimana a pescare in mare nei dintorni di Kerè ce ne siamo sparati un'altra di bivacco su un remoto fiume dell'interno di questo ameno stato africano.
La sistemazione è spartana, un piccolo campo mobile attivo per i pochi mesi invernali in cui il fiume è pescabile e non sommerge ettari di foresta circostante.
Gli ambienti sono molto vari, da tratti torrentizi a zone ampie e lente ad affluenti minori circondati dalla jungla.







Il tempismo in questi luoghi è tutto, e, nonostante siamo arrivati un po' in ritardo dato che l'acqua già stava scendendo troppo, ci siamo divertiti con i predatori fluviali...

Il più divertente in rapporto alla taglia è probabilmente l'African Pike, cugino del tigerfish, anche lui con dentatura da film horror e indole salterina ma con l'abitudine di stare in agguato tra la vegetazione, cosa che lo rende il target perfetto per una pesca assolutamente bassiana..







                           

Ma la preda più ricercata è ovviamente il persico del Nilo, qui presente anche con grossi esemplari visto che i locali hanno catturato prede da 60 kg con le lenze a mano; a noi, visti i livelli non ottimali sono rimasti solo esemplari medio piccoli ma comunque molto divertenti e impegnativi su delle classi di lenza leggere:





 

Oltre a loro abbiamo incontrato tilapie, tetra e tigerfish di taglia limitata:




 

Tutto intorno gli ambienti e la fauna africana, niente leoni per fortuna, non avrei dormito molto tranquillo....







Un'esperienza diversa e da ripetere di sicuro, magari abbinandola come abbiamo fatto a qualche giorno di mare.

Info: alleslures@yahoo.it

Nessun commento:

Posta un commento